La Voce di Trieste  -  Giovedì 22 Settembre 2011

Mostra pro Associazione Italiana Endometriosi Onlus

Venerdì 23 settembre 2011, alle ore 18.30, in viale Raffaelo Sanzio 5/1, verrà inaugurata la mostra L’eterno femmineo della pittrice e arteterapeuta Bianca Di Jasio, pro Associazione Italiana Endometriosi Onlus (AIE) (www.endoassoc.it/) a cura di Monica Zaulovic.

Bianca Di Jasio è diplomata in Arteterapia presso la Scuola di Specializzazione triennale “Artea” di Milano e regolarmente iscritta alla Formazione Permanente, prevista dall’Albo professionale Arteterapeuti Apiart. È presidente dell'Associazione Carpe Artem (www.carpeartem.it) da lei stessa fondata, al fine di promuovere l’arte nelle sue molteplici espressioni in ambito artistico, educazionale e socio-sanitario, mediante la realizzazione di  progetti, eventi e manifestazioni artistiche svolte in collaborazione e con il patrocinio di Enti, Istituzioni locali, Scuole e Associazioni.

La sensibilità della Di Jasio non solo come artista e arteterapeuta, ma soprattutto come “persona” e donna, la porta ad essere pienamente solidale con il fine dell’Associazione Italiana Endometriosi Onlus (AIE) e ad esporre alcune opere dove protagonista è il mondo femminile.

L'Associazione Italiana Endometriosi Onlus (www.endoassoc.it) è stata fondata nell'agosto del 1999 ed è stata ufficialmente presentata al pubblico e agli operatori sanitari durante il III Convegno Internazionale Endometriosi, che si é svolto a Santa Margherita Ligure (GE), il 1° e il 2 ottobre 1999.

L’AIE è un’associazione ONLUS (Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale), il cui Consiglio Direttivo è composto unicamente da donne affette da endometriosi. Pur essendo un’organizzazione indipendente, partecipa al circuito internazionale dell’Endometriosis Association, associazione internazionale presente in 66 paesi del mondo. Fa parte, inoltre, della European Endometriosis Alliance.

Gli obiettivi principali dell’AIE Onlus sono: favorire occasioni di incontro, di confronto e di sostegno reciproco tra donne affette da endometriosi; raccogliere e diffondere informazioni per approfondire la conoscenza di questa patologia; ottenere un maggiore riconoscimento della diffusione, della gravità e della rilevanza sociale della malattia; promuovere la ricerca medica; influenzare le istituzioni governative.

La filosofia dell’AIE Onlus è una filosofia di auto-aiuto ovvero si basa sul concetto che coloro che sono affette dalla malattia aiutino se stesse e le altre persone reciprocamente

La mostra dopo il giorno 23 settembre e fino al 31 ottobre, potrà essere visitata solo su appuntamento chiamando +39 3479676584.

 

I MIEI LIBRI IN VETRINA

 

© 2017 Monica Zaulovic